Curiosità

L’ Orzo tra Sagre e Feste Narrative

Questo mese per la rubrica “Farina del mio sacco” parleremo dell’orzo. Un cereale ricco di tante proprietà nutrizionali come sali minerali, potassio, magnesio e vitamine.

Solitamente quando si parla di orzo, l’associazione spontanea avviene con le zuppe di orzo perlato, come l’orzotto. Qualcuno va oltre, parlando dell‘orzo solubile, una bevanda a cui siamo abituati ad accostare le nostre colazioni. Che si sta affermando sempre di più.

Ma in realtà e grazie all’orzo, questo magnifico cerale, se oggi abbiamo il malto d’orzo. Un prodotto che oltre ad essere utilizzato per la dolcificazione, per i lievitati è anche la base per creare birra e whisky.

Ma lo sapevate anche che in realtà l’orzo è stato il cereale più importante nella panificazione, prima che arrivasse il grano?

Vi ho incuriosito?  Volete saperne di più????  Andate qui.

Un cereale così antico e ricco di tanti aspetti non può passare inosservato. Ed uno dei modi per tramandare le tradizioni e la cultura gastronomica sono senza dubbio le feste e le sagre popolari.

“Le feste devono essere viste come una narrazione consecutiva dei tempi e non come eventi singoli. Solo così infatti essi trovano un vero significato.”  Roberto Asioli

E partendo da questa frase che voglio raccontarvi di qualche festa nata per raccontare e tramandare una tradizione dove l’orzo ne diventa il protagonista.

A Levarano la stagione estiva si apre con la festa della mietitura dell’orzo, dove si potra assistere ad uno spettacolo fatto di natura e duro lavoro. Ed inoltre con la possibilità di degustare le birre artigianali realizzate con nuove varietà di orzo distico ,coltivate appositamente per la produzione di birra. In particolare si tratta delle varietà Concerto e Odyssey, una filiera corta che si estende per ben 120 ettari, da Levarano ai centri vicini.

A Pedavena, nel bellunese, quest’anno è arrivata alla sua settima edizione la Festa dell’Orzo, dove sfilate di trattori storici e costumi tradizionali di un tempo percorrono le vie della città. Una riscoperta del mondo agricolo antico calata nella rievocazione storica della consegna dell’orzo alla fabbrica di Birra di Pedavena, accompagnata dai tamburini del quartiere Santo Stefano.

Anche a San Tommaso Agordino è possibile partecipare tra la fine di Agosto e primi di Settembre alla Festa dell’Orzo e della Birra Artigianale. Dove oltre a godere del magnifico spettacolo naturale delle Dolomiti Patrimonio Naturale Dell’Unesco si potrà degustare birra artigianale e piatti tipici a base di orzo.

In Liguria troviamo la sagra della Carpasina o del pane antico di Carpasio, svolta solitamente l’ultima domenica di Agosto. Dalla forma a galletta , questo pane viene realizzato con orzo macinato a pietra e farina integrale di grano. Tradizionalmente viene ammollato in acqua, prima di essere condito con pomodori, basilico, acciuga  e olio evo.

Nel salentino si festeggiano le Frise N’Capunate, friselle che realizzate con farina d’orzo o di grano duro, condite con pomodoro, olive, acciughe e olio evo.

In Sardegna troviamo la sagra del Pistoccu di Armugia, un pane tipico realizzato con farina di grano o di orzo. L’impasto una volta pronto viene fatto passare nella sfogliatrice e tagliato a piccoli rettangoli.  Una volta lievitato si procede con la prima cottura in forno.

I pane sfornato viene tagliato in senso orizzontale e diviso in due parti, per consentire l’asportazione della mollica in eccesso. Ed in fine fatto biscottare di nuovo in forno per realizzare il pistoccu.

Queste sono solo alcune delle feste che è possibile trovare in giro per l’Italia, dove la voglia di tramandare la tradizione ne fa da padrona. Sperando che sia per voi un input anche per viaggiare e scoprire cosa ognuno di essi ha voglia di trasmettervi.

 

Fonte Fotografica: Web

 

 

 

Ciao sono Daniela, moglie e mamma quasi a tempo pieno. Amo i dolci, soprattutto i prodotti da forno, semplici, dai profumi inebrianti, senza troppe pretese. Un semplice biscotto può rendere la vita migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.