Biscotti,  Dolci Natalizi

Nucatoli Siciliani

Oggi con i Nucatoli vi voglio portare tra le tradizioni e la cultura gastronomica della mia terra, la Sicilia. Natale per noi rappresenta un vero momento di aggregazione, dove tutti i membri di ogni singola famiglia si riunisce attorno ad un tavolo per  parlare dell’ anno che sta per chiudersi, dei nuovi propositi per l’anno nuovo e soprattutto per discutere ( dopo due giorni di cibo come se non ci fosse un domani) cosa mangiare il 26.

Si lo so, siamo dei mangioni senza fine, siamo così allegri, sinceri, genuini e soprattutto … mangioni, ed è per questo che per noi nonostante questi pranzi siano molto ricco uno spazio piccolo per il dolce deve sempre rimanere.Ed ecco che sparecchiata la tavola di ogni cianfrusaglia inutile si inizia ad arricchire con dolci di ogni genere, dal classico panettone ( che anche se non di tradizione siciliana non deve comunque mancare) alla cassata con la ricotta, il buccellato, i cannoli, i mastazzoli o per finire i nucatoli.

 

Voglio proporvi proprio la ricetta dei nucotoli o mucatoli , come li chiamano in alcune parti della Sicilia,  dalla loro forma ad S che li rende subito riconoscibili, la tradizione sembra li voglia ripieni solo di fichi secchi, noci e miele, ma in realtà vengono spesso preparati con l’aggiunta di spezie e anche di mandorle e a secondo della città la ricetta subisce delle varianti. Ad esempio a Palermo la superficie del dolce a fine cottura viene glassata, a Messina all’impasto viene aggiunto un tuorlo e l’acqua di rose che conferisce un determinato sapore. La versione che vi propongo io invece e senza tuorlo, glasse o acqua di rose, semplice croccante e gustosa

Nucatoli Siciliani

Piccoli biscotti ripieni di fichi e frutta secca, che rispecchiano la tradizione dolciaria natalizia della Sicilia.

Piatto Biscotti
Cucina Italiana
Preparazione 25 minuti
Cottura 15 minuti
Tempo totale 40 minuti
Porzioni 6 persone
Daniela Pennisi

Ingredienti

per la frolla:

  • 200 gr di farina 0
  • 30 gr dii zucchero
  • 50 gr di burro
  • q.b. acqua

Per il ripieno:

  • 80 gr di fichi secchi
  • 2 cucchiai di marmellata di arance
  • la scorza di un'arancia
  • 80 gr di noci
  • 200 gr di mandorle
  • 200 gr di miele
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 stecca di cannella
  • 3 chiodi di garofano
  • 100 ml di acqua

Istruzioni

  1. Versate la farina, lo zucchero e il burro a temperatura e tagliato a cubetti  su di una spianatoia ( va bene anche un' impastatrice) iniziate a lavorare aggiungendo poco alla volta l'acqua, dovrete ottenere un impasto morbido e non appiccicoso, avvolgetelo nella pellicola e fate riposare in frigo per circa due ore.
  2. In una pentola versate l'acqua, la stecca di cannella, la scorza di arancia, i chiodi di garofano e i fichi secchi e portate il tutto a bollore. Spegnete, lasciate riposare qualche minuti i fichi nell'acqua aromatizzata , estraeteli, eliminate i piccioli e tritateli.
  3. Tritale il mix di noci e mandorle non troppo finemente. Amalgamate tutti gli ingredienti, i fichi, la marmellata di arance, la cannella e il miele, lavorate fino ad ottenere un composto compatto e omogeneo, fate riposare in frigo per circa due ore.
  4. Trascorso il tempo tirate  gli impasti fuori dal frigo, stendete la frolla finemente ricavatene dei rettangoli 4cm per 15 cm sistemate l'impasto al centro del rettangolo formando un cilindro. Avvolgete la frolla attorno all'impasto lasciando scoperta la parte superiore, assicuratevi che la frolla si sia ben aderita all'impasto onde evitare l'apertura in forno,  piegate il tutto cercando di formare una S, mettete su carta forno ed infornate a 180° per circa 15 /20 minuti.

.

 

 

 

 

Ciao sono Daniela, moglie e mamma quasi a tempo pieno. Amo i dolci, soprattutto i prodotti da forno, semplici, dai profumi inebrianti, senza troppe pretese. Un semplice biscotto può rendere la vita migliore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.