Testa di Turco di Scicli con Ricotta

testa di moro con ricotta

Sapete che cosa è la testa di turco di Scicli? Si proprio così testa di turco o conosciuto anche con il nome di testa di Moro.

La prima associazione che la vostra mente fa, sono sicura che sia legata alle tipiche sculture di ceramica siciliana che rappresentano i Mori. Vi dirò, il vostro pensiero non è così lontano.

Ma in questo caso non si parla di ceramica, ma di uno dei dolci appartenenti alla cultura gastronomica siciliana.

La storia racconta che nel 1091 proprio nei territori di Scicli a Ragusa, ed esattamente nel borgo di Donnalucata, si svolse la battaglia tra i Normanni e i Saraceni.

Una battaglia che vedeva la quasi sconfitta dei cristiani. Ma grazie all’intervento divino della Madonna, che in sella al suo cavallo bianco intervenì a favore dei cristiani sconfiggendo i turchi.

Per ricordare questa vittoria che venne realizzato la testa di turco sciclitana. Un grande bignè dalla forma a turbante, simbolo del tipico copricapo dei saraceni, ripieno con crema pasticcera o ricotta e scaglie di cioccolato.

Un dolce storico diventato il simbolo di una battaglia vinta a cui è stata dedicata anche la sagra della testa di turco.

Un evento che si svolge ogni anno a Sicli in onore dei festeggiamenti della Santa Padrona Madonna delle Milizie, nell’ultima settimana di maggio.

Ma state tranquilli perché se non potete recarvi in quest’occasione a Scicli è possibile trovare il dolce tutto l’anno nelle pasticcerie locali.

Ma se volete cimentarvi a casa eccovi la ricetta.

testa di moro

Fatemi sapere se l’avete provata e se vi è piaciuta, anche con degli scatti che sarò felice di condividere qui e sui miei social.

Testa di Turco di Scicli con ricotta

La testa di turco è un grosso bignè dalla forma a turbante,  ripieno di crema pasticcera o ricotta.

Piatto Dolci
Cucina Siciliana
Keyword testa di turco di scicli
Preparazione 20 minuti
Cottura 40 minuti
Tempo totale 1 ora
Porzioni 1 pezzo
Daniela Pennisi

Ingredienti

Per la Pasta Choux

  • 40 ml di latte
  • 40 ml di acqua
  • 35 g di strutto ( io burro)
  • 1 d di sale
  • 5 g di zucchero
  • 50 g di farina 00
  • 1 uovo

Per il ripieno

  • 200 g di ricotta di pecora sgocciolata e setacciata
  • 60 g di gocce di cioccolato
  • 20 g di zucchero

per rifinire

  • q.b. zucchero a velo

Istruzioni

Per la pasta choux



  1. Versate in un pentolino l'acqua, il latte, il sale, lo zucchero e il burro a
    pezzetti. Il burro deve essere sciolto prima che i liquidi arrivino ad
    ebollizione.



    Portate i liquidi ad ebollizione. Togliete dal fuoco e versate subito la
    farina in una volta sola (setacciata prima).  Mescolate con energia fino
    quando non sarà tutto amalgamato.



     Rimettete il pentolino sul fuoco, per
    asciugare l'impasto, continuando a mescolare (per circa 1 minuto). Quando
    l'impasto si staccherà dalle pareti e sentirete un leggere sfrigolio, è
    pronto. 



    Versate il composto in una ciotola o nella planetaria e mescolatelo in modo
    che inizi ad abbassarsi la temperatura. Quando sarà tiepido versate l'uovo
    già leggermente sbattuto, amalgamate finché non sarà stato assorbito.

  2. Ora fate la prova della spatola. Prendete con la spatola un
    po’d'impasto e fatelo ricadere.

     -se cadrà troppo compatto vuol dire che sarà necessario aggiungere un
    altro po’ d'uovo, quindi sbattetene uno e aggiungetelo un po’ alla volta
    controllando di volta in volta la consistenza dell’impasto.

    -Se cadrà formando quasi un a V l'impasto è perfetto

    -Se è troppo liquido iniziate di nuovo.



  3. Ottenuto l'impasto, versatelo nella sac à poche e con una bocchetta grande
    formate il turbante su di una teglia foderata con carta forno, infornate a 180°
    forno ventilato per 30/40 Minuti.



    Importante non aprite il forno durante la cottura.



    Sfornate e fate raffreddare su di una griglia.

Ripieno di ricotta

  1. Sgocciolate e setacciate la ricotta.

    Versate lo zucchero e le gocce di cioccolato , mescolate bene , coprite con pellicola e rimette in frigo fino all'utilizzo.

Assemblaggio Dolce

  1. Tagliate il turbante a metà , riempite con la crema di ricotta, coprite e spolverizzate con zucchero a velo.

Note

Con questo quantità d'impasto io ho formato un unico turbante che può essere diviso perfettamente, se non si è eccessivamente golosi, per  due persone.

Condividere
Scritto da Daniela Pennisi
Ciao sono Daniela, moglie e mamma quasi a tempo pieno. Amo i dolci, soprattutto i prodotti da forno, semplici, dai profumi inebrianti, senza troppe pretese. Un semplice biscotto può rendere la vita migliore.