Go Back

Seada Sarde

La seada un dolce tipico sardo, fritto con un ripieno di formaggio e ricoperto di miele 

Porzioni 8 persone
Daniela Pennisi

Ingredienti

  • 500 g di Farina di Semola
  • 50 g di Strutto o olio evo
  • 240 g di Acqua tiepida
  • 500 g di Pecorino Fior di Natura Caseificio il Fiorino
  • Scorza di Limone o Arancia
  • q.b Olio per Friggere
  • q.b. Miele di corbezzolo o castagne
  • q.b. Granella di Noci non necessaria

Istruzioni

  1. Sciogliete il sale nell'acqua ed aggiungetela alla farina piano piano. Impastate bene il tutto e incorporate lo strutto un po alla volta. Lavorate finch'è l'impasto non avra assorbito tutto lo strutto e l'impasto sarà morbido e compatto. Coprite e lasciate riposare il tempo necessario per preparare il ripieno.

  2. Tagliate a cubetti il pecorino Fior di Natura, versatelo in una padella e fatelo fondere a fiamma dolce. 

    Non appena il formaggio si sarà fuso bene diventando una crema, aggiungete la scorza d’arancia o di limone. ( se preferite enttrambi), versatelo su un tagliere di legno e formate dei dischi alti 1 cm circa e di 10 cm diametro, lasciate raffreddare.

  3. Stendete la pasta sottile e ricavatene dei dischi leggermente più grandi  di circa 12 cm.

    In una metà dell'impasto appoggiate il disco di pecorino aromatizzato e ricoprite con l'altra metà del disco di pasta. Fate pressione con i polpastrelli lungo i bordi per evitare la fuoriuscita del formaggio durante la cottura.

    Rifilate i bordi delle seadas con un tagliapasta dentellato e immergetele una alla volta nell'olio ben caldo. Fatele cuocere circa 1 minuto per lato o finch'è non saranno dorati.

  4. Tolte dal fuoco, tamponate delicatamente con un tovagliolo le seadas per eliminare l'olio in eccesso, sistematele su un piatto da portata, versate il miele caldo e servite subito. 

Note

La ricetta originale non lo prevede ma io ho voluto aggiungere anche un po di granella di noci per risaltare il contrasto croccante morbido.